La storia

Il 15 agosto dell’854 d.C. papa Leone IV consacrò solennemente una nuova città alla quale volle dare il suo nome: Leopoli. Questo centro, circa 80 km Nord di Roma, lungo una diramazione della via Aurelia, andava a sostituire la città romana di Centumcellae, importante scalo portuale lungo la costa tirrenica, reso pericoloso a causa delle scorrerie dei pirati saraceni. Gli abitanti di Centumcellae, che si erano rivolti al papa proprio per avere protezione, si trasferirono con il loro vescovo nella nuova sede, il cui nome venne sin da subito tramutato in civitas Cenumcellensis, o castrum Centumcellensis, fino alla corruzione in Cincelle o Cencelle. La città portuale finì a sua volta per mutare il suo nome in Civitas Vetula (od. Civitavecchia).

Leopoli-Cencelle è una delle pochissime città altomedievali di nuova fondazione ed un caso unico per la possibilità di condurvi un'indagine archeologica estensiva. Sorge su un'altura naturalmente fortificata dalle pareti impervie, fra due corsi d’acqua (i fiumi Mignone e Melledra), già occupata in epoche precedenti, con certezza in periodo etrusco.

La città presenta alcune fasi principali:

  • il momento della fondazione, alla metà del IX secolo, del quale sono stati al momento individuati il circuito murario, il complesso episcopale, il cimitero urbano, alcune strutture abitative in legno
  • tra la fine dell'XI secolo e l'inizio del XII secolo, si assiste all'avvio della ricostruzione della grande chiesa dedicata a s. Pietro, erede dell'aula episcopale
  • tra XIII e prima metà del XIV secolo la città - ormai Comune - viene riorganizzata anche dal punto di vista topografico
  • il terremoto del 1349, che interessò tutta la Tuscia, provocò una serie di danni a Cencelle, cui seguirono opere di ricostruzione e di restauro
  • a seguito dell'avvio dello sfruttamento dell'allume sui Monti della Tolfa, a partire dalla seconda metà del XV secolo, Cencelle e il suo territorio diventano una delle tenute funzionali alla produzione delle allumiere
  • a partire dal XVII secolo, il sito sembra ospitare il centro di un'azienda agricola
Target: 

Rassegna stampa

Credits

 

X